L’innovazione dei pagamenti al servizio della performance finanziaria nel settore assicurativo

Pubblicato : 9 Giugno 2020

L’innovazione dei pagamenti al servizio della performance finanziaria per il settore assicurativo

L’innovazione dei pagamenti meriterebbe un’attenzione particolare da parte di assicuratori e broker assicurativi, poiché ha il potenziale di offrire risposte concrete alle loro preoccupazioni finanziarie. 

Per tesorieri e direttori finanziari del settore assicurativo, le difficoltà in termini di ottimizzazione dei flussi di cassa, gestione degli insoluti e riconciliazione, oltre alla necessità di garantire l’efficienza dei pagamenti degli indennizzi, sono temi ampiamente discussi che continueranno ad alimentare il dibattito nel 2020. 

Ma in che modo le nuove iniziative introdotte a livello europeo, prime fra tutte la seconda direttiva sui servizi di pagamento (PSD2) e i pagamenti istantanei (Instant Payment), potrebbero ottimizzare le attività quotidiane di tesorieri, assicuratori e broker, migliorando al tempo stesso la customer satisfaction? 

Iniziative europee che semplificano la vita a tesorieri e broker assicurativi

Il bonifico bancario è un metodo di pagamento irrevocabile, in quanto predisposto dall’ordinante. Proprio per questo, rappresenta un’alternativa adeguata garantendo l’esecuzione del pagamento. I tesorieri e i broker assicurativi potranno dunque beneficiare di una migliore visibilità sui flussi di cassa, ottimizzando le entrate e realizzando al tempo stesso una gestione più efficiente dei rischi finanziari. Ne consegue che assicuratori e broker saranno in grado di ridurre il numero di pagamenti rifiutati e contenere i costi di elaborazione associati. 

Il pagamento tramite bonifico rappresenta inoltre un’opzione valida in un’ottica di contenimento dei costi. A differenza della carta di credito o di debito, che per molti è ancora il metodo di scelta, le commissioni relative all’elaborazione dei pagamenti risultano nettamente inferiori, poiché si eliminano le tariffe applicate da Visa o Mastercard. 

Tuttavia, i pagamenti tramite bonifico sono ancora scarsamente diffusi a causa delle complessità della procedura a carico del cliente. Per effettuare un bonifico a un creditore, il consumatore deve infatti conoscere l’IBAN del destinatario, aggiungerlo come beneficiario e attendere l’approvazione della banca prima di procedere all’invio del pagamento.

La PSD2 ha tuttavia introdotto un nuovo servizio destinato a rivoluzionare i pagamenti tramite bonifico: la disposizione degli ordini di pagamento (Payment Initiation Service, PIS). Si tratta di una novità che permette di ottimizzare la customer experience semplificando notevolmente la procedura a carico del cliente, il quale avrà modo di effettuare pagamenti da conto a conto tramite PIS. In questo caso, il cliente sarà semplicemente reindirizzato al proprio home banking, dove avrà modo di inviare il pagamento al destinatario una volta completato un processo di autenticazione forte o a due fattori, che prevede l’utilizzo di un codice di sicurezza temporaneo. E proprio perché il PIS si avvale dell’autenticazione a due fattori, in linea con i requisiti introdotti dalla PSD2, il rischio di frode è praticamente inesistente.  

La disposizione degli ordini di pagamento potrà inoltre essere usata in associazione al servizio di Instant Payment, che offre pagamenti immediati. Tutto questo permetterà agli assicuratori di beneficiare di una disponibilità quasi immediata di fondi (con tempi di elaborazione massimi di 10 secondi), 24 ore su 24 e senza interruzioni. Dal canto loro, i tesorieri avranno la possibilità di monitorare il flusso di cassa in tempo reale.  

Migliorare la customer satisfaction grazie alla innovazione dei pagamenti

Il servizio di Instant Payment offre ad assicuratori e intermediari assicurativi l’opportunità di offrire ai propri clienti un notevole valore aggiunto. Non è raro che i clienti coinvolti in un sinistro non siano in grado di affrontare i costi iniziali connessi a riparazione, spese mediche o altri tipi di assistenza. 

In tali circostanze, assicuratori e broker potranno ricorrere ai pagamenti istantanei per mettere i fondi a disposizione dei clienti in tempi brevissimi, permettendo loro di affrontare al meglio le urgenze legate a situazioni specifiche. 

Ad esempio, nel contesto di un’assicurazione auto, un cliente che abbia bisogno di assistenza stradale in un giorno festivo potrà accedere immediatamente ai fondi necessari a copertura delle spese più immediate. Eliminare l’attesa di due o tre giorni nel trasferimento dell’indennizzo rappresenta un’ulteriore rassicurazione per il cliente e non potrà che influenzare positivamente la customer satisfaction. 

Eppure, il trasferimento di indennizzi tramite Instant Payment non potrà dirsi completamente efficace se non è associato a rapidi strumenti di protezione antifrode, a un servizio clienti in grado di rispondere a eventuali domande e a efficienti procedure di elaborazione delle richieste. 

Oltre a dotarsi di soluzioni innovative capaci di agevolare la gestione del flusso di cassa, gli assicuratori dovranno dunque implementare azioni tese a semplificare la customer experience e a ottimizzare le proprie attività di gestione finanziaria. 

This post is also available in: English Français Deutsch Español